Il Museo di Storia Militare di Dresda

 

Il Museo di Storia Militare della Bundeswehr si compone di due edifici: un arsenale che risale al 1877 e un nuovo edificio completato nel 2011, progettato dall‘architetto americano Daniel Libeskind. Il nuovo edificio dalla forma di cuneo si inserisce nell‘arsenale preesistente. La texture di luci e ombre della nuova struttura a cuneo rinvia ai molteplici aspetti della storia militare tedesca. L‘architettura e l‘esposizione permanente del Museo di Storia Militare sono orientate a non confermare le rappresentazioni unilaterali e mettono in discussione le abitudini visive più tradizionali. L‘esposizione museale pone i visitatori a confronto con la loro stessa aggressività e violenza potenziale, in più tematizza la violenza come fenomeno storico, culturale e antropologico. L‘esposizione permanente è divisa in due itinerari: un percorso a temi situato nel nuovo edificio e un percorso cronologico organizzato nell‘edificio preesistente.

 

In totale, su 10.000 metri quadrati di superficie espositiva sono esposti circa 10.000 reperti. Il retro di questo opuscolo mostra una mappa del museo con i punti di riferimento più importanti. Il Museo di Storia Militare della Bundeswehr ambisce a stimolare nei visitatori nuovi ambiti di riflessione. A questo proposito, si presenta come un forum per effettuare un confronto sulla storia militare, per discutere sul ruolo della guerra e dei militari nel passato, nel presente e nel futuro. Nei nostri forum di discussione online, è benvenuto ogni commento, ampliamento e suggerimento, oppure è possibile lasciare le proprie idee nel classico registro dei visitatori.

 

Percorsi tematici

Nel nuovo edificio di Daniel Libeskind, i visitatori sono attesi da un percorso a tema, il quale comincia al 4 piano superiore con la vista panoramica di Dresda e prosegue scendendo le scale sfalsate del nuovo edificio e della scalinata storica, piano dopo piano dall‘alto verso il basso. I dodici spazi espositivi del percorso, non seguono un ordine cronologico, ma mostrano un tema specifico molto diverso e talvolta evidenziano gli aspetti sorprendenti della storia militare. Una caratteristica del nuovo edificio sono gli alti spazi, alcuni dei quali sono percorribili sopra dei ponti, e in cui sono presentati gli oggetti esposti e sono organizzate le singole sezioni museali, come per esempio «La guerra e la memoria», «I giochi e la guerra» o «Gli animali nell’esercito». Alcune di queste sezioni permetteranno un più facile accesso alla storia militare ai visitatori che non hanno molta familiarità con i temi bellici.

 

Cronologia

Il percorso che attraversa la storia militare tedesca organizzato per date è situato nelle tre ali dell‘edificio più antico. Questo comprende tre sezioni: dal tardo Medioevo al 1914 (pianterreno), l‘epoca delle guerre mondiali (1 piano ovest) e il periodo dal 1945 a oggi (1 piano est). La cronologia inizia al pianterreno e finisce con l‘epoca contemporanea al primo piano dell‘edificio preesistente. La storia militare tedesca è rappresentata anche nel contesto della storia europea. Dal percorso principale, si diramano le stanze secondarie dedicate in modo dettagliato alla storia militare di un‘epoca. Gli spazi di approfondimento sviluppano gli aspetti dell‘economia della guerra, dei militari e della società, oppure gli aspetti relativi al ferimento e alla morte. Il percorso che attraversa le epoche è marcato da dieci vetrine guida che trattano in modo illuminante i punti di svolta nella storia tedesca: la Guerra dei Trent‘anni, l‘inizio e la fine della Seconda Guerra Mondiale, oppure la divisione e la riunificazione della Germania.